►►message for the company◄◄

If you are a company or website that would like me to test/review some of your products feel free to contact me at cleopatra1812@hotmail.it
------------------------------------------------
Se sei un'azienda e vuoi farmi provare i tuoi prodotti ,cosi da poterne parlare sul mio blog, scrivimi a : cleopatra1812@hotmail.it

A scuola di make up.

LO SCRUB, MADE IN CASA.
-Per chi possiede una pelle mista o grassa, si può unire un cucchiaio e mezzo di zucchero con un cucchiaio di yogurt intero.
Amalgamate e stendete sul viso molto velocemente perché lo zuccherò tenderà a sciogliersi, perdendo così l’effetto scrub.
-scrub al miele.
In una tazzina da caffè mescolate 2 cucchiaini di sale fino e un cucchiaino abbondante di miele.
Miscelate con cura in modo da amalgamare il composto, quindi stendetelo sul viso preventivamente inumidito.
Massaggiate il viso con movimenti circolari e con delicatezza la zona T (fronte, naso e mento), dove le impurità ristagnano perché è la parte più aggredita dagli agenti atmosferici.
Evitate il contorno occhi, perché il sale potrebbe risultare troppo aggressivo.
Sciacquate abbondantemente più volte e tamponate con un asciugamano pulito.
- Per chi possiede una pelle delicata, in commercio potete reperire le saponette interamente naturali, e cruelty free, de i Provenzali: quella al miele e alla propoli è profumata, deterge e purifica delicatamente il viso.

- Se volete creare qualcosa in casa per purificare i pori del viso, mescolate 3 cucchiai di bicarbonato e 4 cucchiai di latte detergente. Massaggiate il tutto sul viso e collo per circa cinque minuti con movimenti circolari e regolari senza fare troppa pressione. Il movimento attiverà la microcircolazione garantendo un’ossigenazione migliore della pelle, nonché una rimozione delle tossine dai pori.

Dopo aver pulito la pelle è buona usanza tonificarla e idratarla, per preservarne la freschezza. Per chi è allergico, è meglio testare il prodotto prima sulla pelle del braccio in modo da valutare il tipo di reazione.

              LO SMOKEY EYES

Come fare gli smoky eyes
Come ottenere degli smoky eyes perfetti, in linea con le ultime tendenze trucco, ma soprattutto… sexy da morire!

Gli smoky eyes possono essere incredibilmente sexy, se fatti come si deve, e soprattutto non passano mai di moda. Vale la pena quindi di imparare la tecnica, perché si tratta di un trucco che ci ritroveremo ad utilizzare spesso, anche in futuro. E non solo in occasioni speciali. Ecco una guida step-by step per realizzare degli smoky eyes bellissimi facendo tutto da sole.

Passo 1: ricordarsi che sta tutto nella tecnica
Prima di iniziare a sperimentare con gli smoky eyes, rendetevi ben conto che gli smoky eyes sono frutto di abilità e tecnica. Non del colore, ma del modo in cui viene applicato, e ancor più di come questo viene 'spalmato' (dopo tutto vogliamo un look... fumoso...)

Passo 2: scegliere uno schema di colori
Lo smoky eye classico prevede uno schema di colore monocromatico. Scegliete un colore (grigio classico, o marrone, o anche verde o blue, perché no?) che vi piaccia e selezionate tre gradazioni di quel colore (chiaro, medio e scuro).

Passo 3: iniziare con il colore più chiaro
Per iniziare spalmata il colore più chiaro su tutta la palpebra, dal ciglio all'osso del sopracciglio. Usate un pennello per il blending per spalmare bene il prodotto su tutta la palpebra.

Passo 4: aggiungere il colore medio
Cambiate il pennello per sfumare con un pennello per definire ed applicate il colore medio a metà palpebra.

Passo 5: applicare il colore più scuro vicino alle ciglia
E adesso picchiettate il colore scuro vicino alle ciglia. Più strati applicherete, più drammatico sarà l'effetto. Aggiungete anche del solore sotto gli occhi.

Passo 6: sfumare!
Il segreto per degli smoky eyes perfetti sta tutto nello sfumare bene i colori. Quindi, cercate di sfumare e fondere i tre colori per ammorbidire i bordi tra un colore e l'altro, e creare così un trucco occhi che vada gradualmente dalle sopracciglia alle ciglia.

Passo 7: usate l'eyeliner
Usate un eyeliner che si abbini allo schema di colore dell'ombretto. Non dimenticatevi di colorare anche le palpebre inferiori
Passo 8 : ricoprite le ciglia in il mascara
Ricoprite le ciglia con un mascara drammaticamente nero, per aprire gli occhi e completare in maniera impeccabile lo smoky look.



COME ELIMINARE I PUNTI NERI  
Dilata i pori:
Per il “primo trattamento” prova ad effettuare una pulizia molto profonda. Metti una pentola colma d’acqua sul fuoco, portala ad ebollizione e togli il coperchio. A questo punto, abbassa l’intensità della fiamma e avvicina il volto ai vapori che fuoriescono. Con un asciugamano poggiato sul capo prova a creare una cappa, in modo da indirizzare tutto il vapore sul tuo viso. Questa è solo una procedura preliminare per allargare i pori della tua pelle
  • Occorrente
    • Vapore                                                                                                                      
    • Detergente
    • Spugnetta e asciugamani
    La pulizia. Dopo i vapori i punti neri saranno molto più visibili. Non spaventarti ma approfitta di questo momento per utilizzare un sapone specifico o creme detergenti . Applica un po’ di sapone sulla spugnetta e strofina sul mento e sulla fronte. Quando fai questa operazione il tuo viso deve essere umido o bagnato. Se l’hai asciugato dopo i vapori usa rigorosamente acqua molto calda, perché l’acqua fredda farebbe restringere i pori e renderebbe vana l’operazione dei vapori. Strofina il detergente in modo molto energico e solo quando avrai finito lavati il viso con abbondante acqua fredda. Questa volta l’acqua dovrà essere freddissima per far chiudere i pori ed evitare che si riformino i punti neri.



TRUCCO OCCHI MARRONI 
Quando si hanno gli occhi marroni l’ideale è scegliere tinte molto calde come il marrone, il bronzo, il rame, il dorato, il grigio scuro, il prugna ed il rosa, preferendo tinte metallizzate perchè creano riflessi luminosi in grado di esaltare la brillantezza dell’occhio.
Evitare dunque, le tinte pastello che tendono ad esaltare il bianco della pupilla rendendo lo sguardo meno vivo.
Oltre all’ombretto per mettere in risalto ancora di più gli occhi marroni bisogna applicare una sottile linea di eye-liner o matita, sempre dai toni scuri: nero, marrone, prugna etc..sulla linea superiore delle ciglia della palpebra superiore e magari passare un tocco di ombretto color terra sulla linea della palpebra inferiore.
Per rendere ancora più penetrante lo sguardo è necessario stare attente nel delineare con cura, sia con la matita che con l’ombretto, l’angolo esterno dell’occhio.
Per fare in modo che il trucco degli occhi come quello del resto del viso tenga, è bene rispettare alcuni accorgimenti: applicare sempre una buona crema idratante, meglio un oretta prima di applicare il make-up in modo da far si che la crema si sia asciugata lasciando però la pelle ben idratata, ed applicare un buon fondotinta come base prima di procedere a truccare gli occhi marroni ed il resto del viso.

n.b se il trucco degli occhi è vistoso evitare rossetti dai colori accesi, o incorrerete nell'effetto mascherone, quindi la regola è:  trucco occhi accentuato,rossetto tonalità chiare e viceversa...
Anna.♥


L'APPLICAZIONE DELL'EYLINER.


L’eyeliner può essere di due tipi: grafico o infracigliare.

Il primo è quella riga spessa e netta tipica dei trucchi anni ’50 e ’60 per intenderci, che contorna l’occhio in maniera decisa ed evidente, adatto ad occhi grandi e piuttosto giovani, perché circoscrive ed tende ad indurire lo sguardo. Il secondo tipo invece è una riga sottilissima che si traccia lungo l’attaccatura delle ciglia, per rendere le stesse più unite e l’occhio più definito.
Per distanziare occhi ravvicinati, può essere di grande aiuto tracciare una riga di eye-liner che parta da metà occhio verso l’esterno, mentre se invece si vuole cercare di ravvicinare occhi distanti, risulta molto utile tracciare la riga dall’inizio dell’occhio, ricalcando l’angolo interno, a mò di gatto.

L’eye-liner è disponibile in vari colori: il più comune ed usato è il nero (adatto per qualsiasi occasione), poi il marrone (più delicato, ottimo per i trucchi da giorno e per le bionde), poi blu e verde (indicati per le iridi castane) ed il prugna (il più insolito, per un effetto davvero “cool”).

Per tracciare l’eye-liner in maniera corretta, sarebbe opportuno procurarsi uno specchio reclinabile, e procedere all’operazione tenendo i gomiti ben appoggiati su di un tavolo. Se non si ha una mano ferma l’impresa diventa piuttosto complicata. Uno stratagemma per ovviare al problema può essere quello di tracciare in un primo momento tanti puntini lungo l’attaccatura delle ciglia (con una matita scura per occhi) e di unirli poi fra loro con un pennellino a punta fine. In un secondo momento si può passare a tracciare la riga con l’eye-liner liquido vero e proprio, usando come “guida” la riga sottostante.
I
n commercio l’eye-liner si presenta in due forme diverse: automatico, o in pasticca idrosolubile.
Il primo tipo è quello più usato, è dotato di un pennellino svitabile ed estraibile, già pronto all’applicazione. Il secondo tipo invece deve essere applicato tramite un pennello a punta fine inumidito nell’acqua, con il quale prelevarlo ed applicarlo poi sulla palpebra. Quest’ultimo è senza dubbio più professionale e, sebbene la procedura d’applicazione sia più lunga, il risultato è senz’altro più preciso.

MASCARA COLORATI MADE IN HOME.
Ciao a tutte
In commercio ultimamente si vedono un sacco di mascara colorati, il chè è bellissimo, ma un pò costosetti...
e in + si seccano subito quindi ho sperimentato questo metodo già approvato per crearli in casa..
allora la prima cosa da fare è comprare un mascara "primer"cioè uno di quelli bianchi + il primer è di qualità + il risultato sarà ottimale..
seconda cosa serve uno o + pigmenti in polvere ovviamente oppure un ombretto matt che poi raschieremo e renderemo in polvere, a questo punto prelevare dallo scoolino del mascara il prodotto e metterlo su una palettina o in un contenitore o barattolino, a questo punto aggiungere il pigmento o ombretto in polvere matt del colore desiderato "nb + ombretto metteremo + verrà acceso il colore"
miscelare il tutto e applicare il mascara =)



LA SCADENZA DEI MAKE UP 
                                                     SCADENZA DEI MAKE UP.
Un semplice e veloce post per risolvervi uno dei più grandi dubbi che probabilmente molte di voi hanno nell’ambito del makeup.
Come si fa a sapere la scadenza di un prodotto?
Beh, per vostra grande sorpresa, è scritto sulla confezione
Io non ci potevo credere quando l’ho scoperto, per anni ho sempre avuto la risposta sotto agli occhi ma non ci avevo mai fatto caso!

E’ un bel po’ di tempo che le case cosmetiche devono specificare sui loro prodotti una data di scadenza approssimativa, quindi sulle confezioni apportano un semplice simbolo molto simile a un piccolo vasetto con il coperchio aperto con scritta all’interno una sigla, come per esempio 6M che sta a significare 6 mesi.
Questo significa che la durata approssimativa del vostro prodotto è di 6 mesi.
Ora però non facciamoci prendere dal panico… Questo non significa che dovete buttare tutta la miriade di trucchi che avete collezionato nella vostra vita!
Per esempio la data è piuttosto indicativa se si parla di mascara o di ombretti in crema, ma comunque basta un po’ di occhio per capire quando è arrivato il momento di buttarlo via.
Per quanto riguarda gli ombretti cremosi, quando ormai non è più tanto cremoso ma piuttosto farinoso allora è meglio cambiato.
I mascara si nota quando si seccano e non sono più facili da applicare come all’inizio.
Per i rossetti, di solito quando non sono più buoni appaiono delle striature sulla lunghezza del rossetto.
Invece gli ombretti compatti non vanno più bene quando non colorano più e per riuscire ad applicarli dovete mettere molto prodotto e ripassarci molte volte.
Gli ombretti in polvere sono più difficili da capire, semplicemente state attente quando si altera il colore.
Insomma, basta un po’ d’occhio al colore e alla consistenza dei prodotti e il gioco è fatto! Le date sulla confezione guardatele ma non in modo troppo fiscale!
Per qualsiasi dubbio o domanda fatemi sapere!
anna♥


LE SOPRACCIGLIA : Come ridefinirle 

Un paio di sopracciglia curate cambiano la nostra espressione e possono rendere il nostro viso bello, proporzionato e armonico. Infatti le sopracciglia incorniciano gli occhi, una delle parti più importanti del nostro volto, e vanno depilate nella maniera giusta in modo da aprire lo sguardo e da renderlo più bello e intrigante che mai.
Ecco come misurare le sopracciglia in modo da depilarle perfettamente, per dare loro la forma migliore per valorizzare i tuoi lineamenti. È davvero facile!
1. La Misurazione dell’Arco Sopracciliare
Per determinare quale forma devono avere le tue sopracciglia per essere in armonia con il tuo viso e i tuoi lineamenti, per prima cosa bisogna procedere con la misurazione delle sopracciglia. È essenziale individuare tre punti principali: il punto d”inizio, il punto più alto e la fine dell’arco sopracciliare. Questi punti guida ti faranno capire come disegnare le sopracciglia.
Localizzare il punto d’inizio è molto semplice: per farlo traccia una linea dritta con una matita per occhi bianca dal bordo inferiore del naso all’inizio del sopracciglio. Poi passa al punto più alto: dovrai figurarti una linea diagonale che parte dalla base del naso, interseca la pupilla e arriva fino al sopracciglio. Infine traccia una linea che va dal bordo inferiore del naso all’angolo esterno dell’occhio, determinando quindi la lunghezza che il sopracciglio dovrà avere.

2. La Depilazione delle Sopracciglia
Dopo aver tracciato le linee guida per la depilazione delle sopracciglia, munisciti di una pinzetta e inizia a eliminare i peli. Prima di depilare le sopracciglia accarezza la zona con un cubetto di ghiaccio in modo da rendere minore la sofferenza e da evitare l’irritazione.
Rispettare la linea naturale delle sopracciglia: prima spazzolale all’insù e taglia i peli più lunghi con una forbicina, poi elimina i peli di troppo con la pinzetta ripulendo il contorno. Le sopracciglia dovranno essere più folte all’inizio e nella parte interna, per poi assottigliarsi verso la fine.
Se sbagli non ti preoccupare: i peli ricresceranno in fretta e nel frattempo potrai ritoccare la zona con una matita dello stesso colore delle sopracciglia. Dopo aver depilato le sopracciglia, applica una crema lenitiva a base di aloe o stendi un olio nutriente in modo da coccolare la pelle maltrattata.



Il contouring e highlighting.


Per i canoni della bellezza classica, il viso perfetto ha delle caratteristiche ben precise che ho riassunto in questo elenco:
-       disegna un ovale perfetto
-       la distanza tra gli occhi deve essere pari ad un ipotetico terzo occhio
-       il lato del naso deve essere allo stesso livello dell’angolo interno dell’occhio
-       la distanza tra l’attaccatura dei capelli e le sopracciglia deve essere uguale a quella che intercorre tra le sopracciglia e il naso e tra il naso e la fine del mento
 Se però vogliamo armonizzare di più le nostre proporzioni possiamo agire sul viso con un leggero gioco di sfumature dal chiaro allo scuro: il contouring appunto.
Ed è molto più semplice di quanto potrebbe sembrare, basta sempre tenere a mente che:
-       il colore chiaro ha la capacità di ingrandire, aumentare la superficie, evidenziare, portare in primo piano e far sporgere.
-       il colore scuro può accorciare, rimpicciolire, incavare, portare in secondo piano e diminuire la superficie.
I prodotti da utilizzare per creare queste sfumature dovranno essere in polvere e rigorosamente opachi, che non presentino cioè all’interno particelle brillanti o riflettenti. Per i chiari possiamo utilizzare una cipria molto chiara o un ombretto color panna o avorio, mentre per gli scuri andrà benissimo una terra non troppo più scura del nostro colore.
Questi prodotti vanno sfumati sul viso con dei pennelli a setole molto morbide.

Scritte così potrebbero sembrare difficili ma basta osservare l’immagine qui sotto per capire meglio!





Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passati ed aver contribuito alla crescita del mio Blog.
Anna alias Miss Lipstick