►►message for the company◄◄

If you are a company or website that would like me to test/review some of your products feel free to contact me at cleopatra1812@hotmail.it
------------------------------------------------
Se sei un'azienda e vuoi farmi provare i tuoi prodotti ,cosi da poterne parlare sul mio blog, scrivimi a : cleopatra1812@hotmail.it

domenica 1 dicembre 2013

Il Correttore giusto per ogni Imperfezione.


Per capire bene in che modo, utilizzando il correttore, è possibile agire sulle discromie della pelle, è indispensabile spendere qualche parola sulla teoria dei colori.
I colori si dividono in primari e secondari. I colori primari sono il giallo, il blu e il rosso e dalla mescolanza di 2 di loro otteniamo i colori secondari: giallo e blu daranno verde, giallo e rosso daranno arancione e blu e rosso daranno viola. Con questi 6 colori possiamo creare 3 coppie di colori detti complementari. Ogni coppia di complementari è formata da un primario e dal secondario ottenuto dalla mescolanza tra gli altri 2 primari.
Detto così sembra molto complicato ma facciamo un esempio: per sapere qual è il complementare del colore primario rosso, basta mischiare gli altri due primari (giallo e blu) ed otterremo il verde che è appunto il complementare del rosso.
Ma guardiamo la ruota dei colori:

Ogni colore ha il suo colore complementare nella posizione esattamente opposta quindi, visivamente, sono molto facili da associare.
rosso e verde / blu e arancio / giallo e viola
I colori complementari hanno 2 particolari caratteristiche:
- messi l’uno accanto all’altro si esaltano a vicenda
- messi l’uno sopra l’altro si annullano
Ed è proprio in base a questa seconda teoria che funzionano i correttori!
Infatti, se le occhiaie appaiono leggermente bluastre dovremo andare a coprirle con un correttore che abbia al suo interno del pigmento arancione, se invece tenderanno più al violaceo il correttore da usare dovrà essere leggermente più giallo. La stessa cosa vale per brufoletti, piccole cicatrici recenti o cuperose: essendo queste di colore rosso vanno coperte utilizzando una piccola quantità di correttore color verde. Certo è che di correttori in commercio ne esistono di tantissime formulazioni, da quelli più liquidi a quelli molto pastosi per cui bisogna fare delle distinzioni. Sicuramente per un’ottimale copertura dell’occhiaia il correttore dovrà essere morbido in modo da poterlo sfumare facilmente senza che si formi uno strato troppo spesso sotto l’occhio. Infatti in questa zona la pelle è molto sottile e un’eccessiva quantità di prodotto risulterà pesante. Inoltre l’eccesso di correttore con il passare delle ore andrà ad accumularsi nelle piccole rughette dell’occhio creando un effetto davvero antiestetico!
Per la copertura di macchie della pelle e brufoli invece è preferibile usare un correttore a pasta piuttosto compatta in quanto, una volta applicato nella zona, deve garantire una copertura perfetta e rimanere “fermo” per tutta la giornata.
Una volta capite queste piccole regole e fatta qualche prova su di voi vedrete che il correttore diventerà uno dei vostri migliori amici!
Anna.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. glassie chica... credo che ogni tanto qualche post più sulla tecnica e teoria serva!! besitosss

      Elimina

Grazie per essere passati ed aver contribuito alla crescita del mio Blog.
Anna alias Miss Lipstick